Rimani aggiornato

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Enter the characters shown in the image.

PRENOTA ORA
Arrivo Notti Camere Adulti
Bambini
0-12  
 
 

LEGGI LE RECENSIONI DELL'HOTEL

 
HOTEL DUE TORRI - VERONA
 
Nel cuore del centro storico di Verona, affacciato sulla Chiesa di Sant’Anastasia, a due passi dal balcone di Giulietta, da Piazza Bra e dall’Arena, sorge il Due Torri Hotel, prestigioso custode delle memorie della città. L’edificio, risalente al 1300, ha attraversato secoli di storia cittadina, dagli scaligeri alla dominazione veneziana, dall’impero Asburgico al Risorgimento, dagli anni spensierati della Dolce Vita ad oggi, ospitando i più importanti personaggi di ogni epoca. Gli ultimi importanti lavori di ristrutturazione, realizzata dai nuovi proprietari, hanno portato alla luce gli affreschi dell’Arena Casarini, decorata con le scene del circo equestre: un tesoro inestimabile restituito alla città.
 
Il palazzo 
Siamo a due passi dal balcone della Giulietta narrata da Shakespeare, da Piazza Bra e dall’Arena, culla della musica lirica italiana e internazionale, nel dedalo di strade romane della Verona più antica. Fin dal Trecento, qui, sorgeva un edificio noto come il Palazzo dell’Aquila. Era l’epoca del passaggio da Comune a Signoria, e del lungo dominio della famiglia Scala, che con Cangrande I, vicario imperiale, inserì l’aquila asburgica nello stemma familiare. 
Dai primi del ‘400 fino al 1730 l’edificio appartenne alla famiglia Bordieri. Coltellai originari del bresciano, i bordieri si trasferirono a Verona alla fine del ‘300, divennero orefici e conquistarono una solida posizione. Protagonisti di un’ascesa sociale importante, acquistarono l’austero palazzo scaligero per dotarsi di uno status symbol all’altezza delle loro ambizioni. Furono loro ad adibire il palazzo a locanda, nel 1674: la città, fiorente snodo culturale ed economico, si stava ancora riprendendo dalla grande peste del 1630, che sterminò più di metà della popolazione. Si trattava di un albergo di prim’ordine: le sue stanze ospitarono le grandi personalità dell’epoca, da Mozart a Goethe. Un’insegna marmorea murata in facciata negli anni ’50 del secolo scorso ricorda il soggiorno del compositore austriaco appena tredicenne, nel gennaio del 1770.  
 
Subentrarono poi la famiglia degli Zenobi, e poi quella degli Arvedi, che trasformarono la locanda in Grand Hotel Imperiale. Nel XIX secolo il palazzo fu anche teatro di importanti eventi storici, come l’incoronazione a re di Francia del Conte di Lille, come re Luigi XVII di Francia e la firma del Trattato di Villafranca tra Napoleone III, Vittorio Emanuele II, l’Arciduca Ranieri e il maresciallo Radetzky. Nel 1866 dal balcone dell'hotel Giuseppe Garibaldi parlò ai veronesi, affacciato su Piazza Santa Anastasia.
 
Nel 1882 l’hotel passò alla società Bastogi – Soini, che lo chiuse. Acquistato nel 1903 dall’imprenditore Francesco Zeiner, sei anni dopo fu ereditato dalla famiglia Wallner. Negli anni della Repubblica di Salò ospitò ben tre ministeri, per poi tornare all’antico splendore nel dopoguerra, quando Enrico Wallner, che studiò cinematografia a Roma in piena epoca d’oro di Cinecittà, scoprì la propria vocazione di albergatore e trasformò la vecchia struttura in hotel di lusso. Prima, però, si adoperò per ristrutturarlo a dovere. Commissionò il progetto a Carlo Scarpa e Giò Ponti, ma deluso dalle soluzioni proposte affidò l’incarico a due veronesi di talento, l’ingegnere Alessandro Polo e il pittore Pino Casarini, già artista affermato. L’arredamento fu curato dallo stesso Wallner, che fece incetta di mobili antichi in stile Biedermeier e porcellane pregiate presso gli antiquari, creò un grande atelier di falegnameria e restauro, disegnò e arredò personalmente tutte le stanze dell’hotel – un centinaio. L’hotel fu inaugurato il 31 dicembre 1958: grande ammirazione destarono gli affreschi di Pino Casarini: il Torneo di cavalieri a Brandeburgo nel salone di ingresso e Il Circo equestre, nel teatro. Da quel giorno le maggiori personalità italiane e internazionali che soggiornarono a Verona furono ospitate dal Due Torri: Vittorio De Sica, Alida Valli, Anna Magnani, Giulio Andreotti, Giovanni Spadolini, Rita Levi Montalcini, Margaret Thatcher, Placido Domingo, e tanti altri vip, imprenditori ed esponenti del jet set internazionale. 
 
Nel 2010 il Gruppo Duetorrihotels acquisisce la prestigiosa struttura, inaugurando una stagione di importanti rinnovamenti: in pochi anni l’hotel si riafferma come un’eccellenza nel settore dell’ospitalità. Grandi lavori di ammodernamento hanno coinvolto la quasi totalità delle 89 stanze del palazzo, completamente rinnovate
Un soggiorno nell’Hotel Due Torri diventa così un’esperienza speciale, un viaggio attraverso gli stili più rappresentativi della fine dell’Ottocento. Nulla è lasciato al caso: saloni, camere e suite sono impreziositi da dettagli e finiture di pregio come parquet verniciati a mano, marmi, lampadari in vetro di Murano, decorazioni a mosaico, tessuti preziosi e ricercati. Mobili autentici e d'epoca in stile Biedermeier o Impero accolgono gli ospiti: chaise longue, divanetti, specchiere in figura intera, boiserie in legno creano un’atmosfera raccolta, elegante e senza tempo. 
L’ultimo restyling ha consegnato al Due Torri una nuova facciata, una lobby dai tratti contemporanei, una magnifica terrazza sul tetto dell’albergo dalla quale si ammira la parte più antica della città e una nuovissima sala da pranzo. Ma soprattutto, hanno riportato alla luce un autentico tesoro, riconsegnandolo alla città: l’“Arena Casarini”, affrescata dall’omonimo maestro veronese, già autore degli affreschi presenti nell’attuale sede del Due Torri Lounge & Restaurant. Su ampie porzioni di pareti sono rappresentate scene di vita circense ricche di animazione: carrozzoni del circo, acrobati, giocolieri, funamboli, domatori, pagliacci, ballerine e tanti animali. La struttura dell’Arena è decisamente particolare: le palastre dorate che suddividono le scene in quadri proseguono verso l’alto, fino al soffitto, che si presenta leggermente curvo. Ogni elemento contribuisce a suggerire la struttura portante di un tendone del circo, dando vita a una colorata allegoria che regala un’atmosfera speciale alla più prestigiosa delle sale meeting dell’Hotel.
 
L’Arena Casarini
Scendendo nel piano interrato del Due Torri Hotel, ci si imbatte nell’Arena Casarini, un autentico capolavoro, firmato da uno dei più grandi maestri affreschisti del secolo scorso. Grazie ai lavori di restauro realizzati negli ultimi anni dai nuovi proprietari è stato possibile restituirla all’antico splendore. 
Pino Casarini, classe 1897, apprezzato artista eclettico, dipingeva regolarmente le scenografie delle stagioni liriche dell’Arena. Al Due Torri Casarini ha raffigurato un circo equestre ispirandosi ai pannelli scenografici di una rappresentazione teatrale o di un’opera. Il movimento delle figure circensi dipinte nelle specchiature decorate viene ripreso ed esaltato dalla particolare struttura della sala, in un dialogo senza fine. Un “effetto speciale” colorato, allegro e dinamico, perfettamente coerente con l’immaginario di un circo itinerante.

Eventi

Opera Festival 2017
  Dal 23 giugno al 27 agosto 2017   Due Torri Hotel è il rivenditore ufficiale Fondazione Arena...
Parchi divertimento nel Verone
Il divertimento è assicurato nella Provincia di Verona, per grandi e piccini. Tante attrazione e parchi divertimento...
Toulouse Lautrec
  Toulouse Lautrec. La belle époque AMO Arena Museo Opera, Palazzo Forti (Verona)   1...
Le Domeniche di Primavera
  I primi calori, le fresche brezze, i profumi e le essenze dei fiori: la Primavera è arrivata anche al...
Tributo a Luciano Pavarotti
  LUCIANO PAVAROTTI 10TH ANNIVERSARY CONCERT   6 Settembre 2017, Arena di Verona   La...

Proposte Esclusive

Hotel offerta famiglia soggiorno Verona Due Torri
Speciale Famiglia
Verona: una piccola città senza tempo, luogo ideali per scoprire la bellezza della storia e per trascorrere momenti...
Break di Primavera
Scegli la primavera e la bellezza di Verona, città ricca di storia e cultura, con le colline circostanti...

Focus ON

Defibrillatore Due Torri Hotel Verona Safety on holiday
Defibrillatore in hotel
Siamo lieti di comunicare che in ciascuno degli hotel del gruppo Duetorrihotels è disponibile il...
Gourmet Grill Restaurant
C’è un angolo privilegiato di uno dei luoghi più romantici d’Italia dove solo osservare i tetti e...
Collana libri Buonanotte Duetorrihotels Verona Bologna Firenze
Collana "Buonanotte"
  Per dire Buonanotte ai propri Ospiti una vera e propria collana a marchio Duetorrihotels Un modo piacevole, di...
Offerta Meeting d’eccellenza a Verona
Offerta Meeting d’eccellenza
  Meeting d’eccellenza al Due Torri Hotel di Verona   Scopri i nostri spazi versatili nel cuore del...
Festeggia la tua Laurea a Verona al Ristorante o con un party
Laurea a Verona
La Laurea è un momento importante nella vita di un giovane ed è importante scegliere una scenografia unica...
La Fucina dei Miracoli
 “Storie” di cartapesta che prendono vita al Due Torri di Verona: Il laboratorio delle maschere Un...
Condé Nast Awards 2018
L'Hotel Due Torri in Verona vi chiede gentilmente di votare per noi, richiede solo pochi secondi   entro...
Le Tre forchette Michelin al Due Torri di Verona
Tre forchette Michelin
Location di grande impatto scenografico, chef d’eccellenza, cucina creativa, prestigiosa carta dei vini:  ...
MilleMiglia Alitalia Duetorrihotels
Programma MilleMiglia
  Scegli il comfort delle suite e delle camere firmate Duetorrihotels. Soggiorna nei due eleganti Business Hotel...
Il Due Torri apre le porte all
Scoprite il Due Torri Hotel , uno dei luoghi più esclusivi della città, con il servizio realizzato da TG...
Yandex.Metrica